La ricetta vincitrice del contest “Storie di formaggi e biodiversità”

Volete provare anche voi a fare la ricetta, di Daniela Boscariolo, blogger di Timo e Lenticchie , che ha vinto il contest organizzato in occasione del blog tour “Storie di formaggi e biodiversità” ?

Eccovi ingredienti e preparazione!

 

TortaBrisé d’autunno cantarelli, zucca e formaggi del Piave

Prodotti forniti da: Formaggi Tomasoni

Ingredienti per una brisè di 24 cm.

  • 300 g farina Tumminia (grano antico) Molino Rossetto
  • sale  q,b.
  • 100 g olio extravergine di oliva
  • 120 g di acqua
  • 300 g di zucca delica passata al forno
  • uno scalogno
  • 100 g di funghi cantarelli d’autunno trifolati
  • una manciata di semi di girasole
  • 200 g di stracchino del Piave Tomasoni bio
  • 150 g di caciotta di capra Tomasoni
  • 2 cucchiai di formaggio Tomasoni San Saverio bio grattato
  • sale, pepe q.b.
  • timo e maggiorana qualche fogliolina tritata.

Preparazione:

  1. Accendete il forno a 200 gradi.
  2. In una padella spargete un filo d’olio extra vergine, tritateci lo scalogno e stufatelo qualche minuti. Buttate i cantarelli lavati e puliti bene, regolate di sale e pepe e ripassatele bene che prendano sapore e si asciughino dall’acqua di cottura. ( Se rilasciano troppa acqua  toglietela)
  3. Tagliate a fette la zucca delica ben lavata e passatela in forno una mezz’oretta, con un pizzico di sale. Togliete la buccia e i semi e tagliatela a piccoli cubetti. Mettete da parte
  4. Preparate la pasta brisé, settacciate la farina in una terrina con il sale, emulsionate acqua e olio e unitela mescolando fino a formare una pasta morbida.
  5. Oliate una tortiera e infarinatela un pochino, adagiate la pasta tirandola con un mattarello, rotonda o quadrata a seconda della tortiera che userete.
  6. Adagiatela delicatamente sulla tortiera foderata di carta forno, bucherellate con i rebbi di una forchetta, e tirate su bene i bordi er contenere il ripieno.
  7. In un mixer frullate  lo stracchino e la caciotta di capra a pezzetti, aggiungete i cantarelli,  la zucca, i semi di girasole, il timo e la maggiorana. Assaggiate di sapore altrimenti aggiungete un pizzico di sale e pepe.
  8. Riempite la  pasta distesa sulla tortiera con il ripieno, spolverate con qualche altro  seme di girasole e il formaggio San Saverio grattugiato.  Livellate mettete in forno per 40 minuti finché è ben dorata, controllando che non colori troppo, altrimenti coprite con stagnola
  9. Servite calda o fredda, magari ad un picnic d’autunno, gustando con gli occhi i colori della natura intorno a voi.

#picniccontest2017 #formaggidelpiavedal1955

 

Tartare di verdure crude con avocado e Primodì senza lattosio

Per un antipasto veloce ma di grande effetto e soprattutto molto gustoso, oggi vi proponiamo la Tartare di verdure crude con avocado e Primodì senza lattosio.

Seguite qui sotto tutti i passaggi!

Ingredienti per 8 pizzette

  • primodì senza lattosio
  •  latte
  • verdure miste (sedano, carote, pomodori)
  • 1 avocado
  • sale
  • pepe
  • olio
  • limone

Preparazione

Tagliamo a dadolata piccola le verdure e l’avocado, condiamo con sale, pepe, scorza grattugiata di limone, olio e succo di limone.  Con un coppapasta tagliamo a misura il primodì, copriamo sempre usando il coppapasta con uno strato di verdure e condiamo con un filo d’olio e steli di erba cipollina, serviamo con crostini di pane tostato.

Provatele e fateci sapere come vi sono venute, aspettiamo le vostre foto sui nostri canali social!

Eccovi la video ricetta:

 

L’importanza dei fermenti lattici nei formaggi

L’acido lattico, sostanza particolarmente benefica per l’organismo, è contenuto nei fermenti lattici del latte, dei formaggi e dello yogurt. I fermenti lattici sono indispensabili per il nostro organismo perché ricostituiscono la flora batterica intestinale, ostacolano lo sviluppo di microrganismi pericolosi e favoriscono processi vitali indispensabili per lo sviluppo fisiologico.

Continua a leggere “L’importanza dei fermenti lattici nei formaggi”

Cappuccino di porcini e stracchino di capra

L’autunno ormai è arrivato e anche la voglia di funghi, che con i formaggi si sposano davvero bene! Eccovi la ricetta per realizzare un cappuccino davvero originale, a base di porcini e stracchino di capra.

Continua a leggere “Cappuccino di porcini e stracchino di capra”

“Storie di formaggi e biodiversità”: ecco com’è andata

La storia del nostro Caseificio inizia nel lontano 1955 nella campagna trevigiana vicino al fiume Piave in un luogo ricco di storia e di bellezze naturalistiche uniche nel loro genere. E in questo splendido territorio la nostra famiglia ha iniziato a produrre in un’antica fattoria i prodotti caseari, lavorando sempre con passione, utilizzando il latte a km 0. E  questo amore per la natura e il valore che attribuiamo al nostro territorio è stato il motivo per cui è stato pensato e organizzato il Blog Tour ” Storie di formaggi e biodiversità”.

Continua a leggere ““Storie di formaggi e biodiversità”: ecco com’è andata”

TUTTI IN SELLA: SI PARTE PER IL BLOG TOUR!

E’ finalmente arrivato il giorno del blog tour  “Storie di formaggi e biodiversità”! Una nuova esperienza pensata e ideata per far conoscere al meglio il nostro territorio, soffermandoci in particolar modo sul legame che c’è tra la qualità del latte veneto che utilizziamo per i nostri prodotti, la biodiversità e la produzione casearia.

Continua a leggere “TUTTI IN SELLA: SI PARTE PER IL BLOG TOUR!”

Pic nic contest 2017: una nuova sfida per le food blogger

Ciao a tutti,
oggi vi raccontiamo la sorpresa che abbiamo preparato per le blogger che parteciperanno al blog tour “Storie di formaggi e biodiversità“.

Inforcheremo la bicicletta e raggiungeremo una stupenda location immersa nel verde, sulle rive del Piave, all’interno di un antico mulino dove si respira la storia del nostro territorio, andremo alla scoperta delle erbe spontanee con il Prof. Rodato e il delegato Onaf Desideria Scilla farà un excursus storico sulla storia dei formaggi del Piave.

E la sorpresa? Il PIC-NIC CONTEST! Non poteva mancare un pic nic, ovviamente a base di formaggi Tomasoni. Le food blogger si cimenteranno nel realizzare delle ricette a loro scelta che si adattino ad un pic nic sull’erba e che abbiano come ingrediente principale uno dei formaggi della linea Bio, prodotta con latte biologico italiano, principalmente da selezionate stalle del Veneto.
Potranno scegliere tra: la Caciotta Bio con una lieve stagionatura, il Dolce Tomasoni Bio dal sapore dolce e delicato, il PrimoDì Bio dalla pasta tenera e saporita, la ricotta Bio, il San Saverio Bio e lo Stracchino Bio.

Con le coperte seduti sull’erba dopo un’attenta degustazione decreteremo la migliore, seguite l’hashtag #picniccontest2017 e #formaggidelpiavedal1955 per ricevere l’aggiornamento live del nostro evento.

A presto!

Pizzette di pasta alla ricotta bio con salmone e stracchino

Oggi vi presentiamo un’alternativa leggera e gustosa alle classiche pizzette, che soddisfano tutte le esigenze. L’impasto si realizza con pochi semplici ingredienti tra cui la Ricotta Bio Tomasoni  poi si possono farcire con quello che più vi piace, noi abbiamo pensato al salmone affumicato abbinato al nostro fiore all’occhiello, lo Stracchino bio.

Seguite qui sotto tutti i passaggi!

Ingredienti per 8 pizzette

  • 100 g Ricotta Bio Tomasoni
  • 250 g farina
  • 3 g lievito di birra
  • 1 cucchiaino di olio evo
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • 150 ml acqua tiepida

Per la farcitura

  • 300 g di salmone affumicato a fette
  • ½ Stracchino Bio Tomasoni
  • Qualche rametto di timo

Preparazione

In un bicchierino sciogliete il lievito di birra con un po’ d’acqua tiepida.
Versate in una ciotola capiente la farina, la ricotta, l’olio e il sale, aggiungete il lievito e cominciate a mescolare con una forchetta.

Aggiungete l’acqua tiepida un po’ alla volta e impastate, la quantità d’acqua indicativa è sui 150 ml, ma dipende molto da quanta ne assorbe la farina e dal grado di umidità ambientale, dovrete ottenere un panetto soffice e morbido. Coprite la ciotola con la pellicola trasparente e ponete la pasta a lievitare in un luogo caldo e fuori da correnti d’aria.

Attendete circa 2 ore, fino a quando l’impasto raddoppia di volume.  Riprendete l’impasto e infarinate il piano, stendetelo con il mattarello a uno spessore di circa ½ centimetro e ricavate con dei coppapasta dei piccoli cerchi, spennellateli di olio evo e infornateli a 180° per circa 15 minuti.
Sfornateli e decorateli con delle fettine di salmone e delle cucchiaiate di stracchino morbido, un rametto di timo e un filo d’olio evo.

Provatele e fateci sapere come vi sono venute, aspettiamo le vostre foto sui nostri canali social!

Eccovi la video ricetta:

Storie di formaggi e biodiversità: incontro dedicato alle blogger

Siamo felici di poter vivere una nuova esperienza insieme a un gruppo di food blogger professioniste! Giovedì 28 Settembre avremo infatti il piacere di passare del tempo insieme a loro per far conoscere al meglio il nostro territorio, soffermandoci in particolar modo sul legame che c’è tra la qualità del latte veneto che utilizziamo per i nostri prodotti, la biodiversità e la produzione casearia.

Continua a leggere “Storie di formaggi e biodiversità: incontro dedicato alle blogger”

Caseificio Tomasoni alla fiera SANA di Bologna

Ciao a tutti!

In questi giorni, fino a lunedì 11 settembre, saremo a Bologna in occasione della fiera SANA 2017, Salone Internazionale del Biologico e del Naturale, una delle più importanti manifestazioni fieristiche di questo settore!

Grazie ad una partnership, già consolidata con AIAB, l’Associazione Italiana Agricoltura Biologica, saremo ospitati nel padiglione 26, stand A117 – B118, dove porteremo la nostra linea di referenze biologiche, prodotte solo con latte 100% italiano da stalle venete, che distano pochi chilometri dalla nostra sede.

Vi aspettiamo numerosi al nostro stand, in cui, se ancora non la conoscete, potrete  assaggiare la linea biologica, composta dallo Stracchino Bio Tomasoni, fiore all’occhiello della produzione, la Caciotta Bio con una lieve stagionatura, il Dolce Tomasoni Bio dal sapore dolce e delicato, il PrimoDì Bio dalla pasta tenera e saporita, la Ricotta Bio morbida e leggera e il Formaggio San Saverio Bio dal sapore di latte fresco.

Per la nostra famiglia è importante valorizzare il territorio veneto con i formaggi del piave e gli allevatori locali che conosciamo e selezioniamo personalmente.

La qualità e la tracciabilità della materia prima sono fondamentali, ci impegniamo  a produrre cibi sani e gustosi, sostenendo un modello agricolo e alimentare regolamentato e certificato.

Veniteci a trovare, vi aspettiamo per degustare i nostri stracchini e formaggi bio!

Eva