Come preparare il tagliere perfetto!

Buon

Che sia un modo per iniziare o concludere il pasto, il tagliere di formaggi è indiscutibilmente un evergreen che mai tramonterà! Ma allestire un bel piatto di formaggi “come si deve” non è così scontato! Scopriamo insieme i 7 segreti per servirlo e degustarlo al meglio…

1. Innanzitutto bisogna scegliere la selezione di formaggi da presentare

Meglio se si selezionano formaggi locali di diversa tipologia e stagionatura, disponetene almeno 5: uno morbido, due semiduri e due duri. Suggerite il primo da cui partire.

2. Formulate un ordine di degustazione

Partite da quelli più freschi e salite in base alla stagionatura e all’intensità di sapore (in modo da non alterare il palato con aromi troppo forti fin dal primo boccone).

 

3. Studiate!

Preparatevi bene sul formaggio che andrete a presentare ai vostri ospiti, in modo da poterne descrivere le rispettive proprietà organolettiche.

 

4. Il piatto di portata dev’essere di ceramica o il tradizionale tagliere di legno

Quest’ultimo conferirà un tocco più rustico ed autentico alla vostra presentazione, mentre la ceramica è più elegante e pulita; le salse vanno riposte sempre in ciotoline ed accompagnate da cucchiaini per agevolarne il consumo.

 

5. Servite i formaggi sempre a temperatura ambiente

Se stagionati e a pasta dura, è meglio quindi tirarli fuori dal frigo da una a due ore prima di portarli in tavola

 

6. Usate sempre il coltello giusto e il modo di taglio corretto per ogni formaggio

COLTELLI: pasta dura, tagliare a scaglie; paste semidure, lame alte e pesanti; paste dure, lame lisce o seghettate; erborinati, anche l’archetto a filo; paste molli, lama bassa e tagliente.

TAGLI: paste filate a pera, taglio in altezza; forma cilindrica, tagliare prima a metà, poi a fette; forma parallelepipeda, tagliare a quarti e ottavi; formaggi da piastra, taglio in verticale.

 

7. Non dimenticatevi l’accompagnamento

PANE: meglio se casereccio, tagliato a fette sottili o in piccoli panini, disposto in un bel cestino.

FRUTTA fresca di stagione (come uva, pere, pesche, kiwi) per i formaggi morbidi; frutta secca (mandorle, noci, pistacchi, castagne) per quelli duri.

CONFETTURE/ MIELI: Il formaggio è un alimento praticamente privo di zuccheri, gli zuccheri apportati dal miele o dalle marmellate creano così un equilibrio di gusto, abbinandosi meglio a formaggi di elevata aromaticità. Il miele di acacia può andar bene anche per formaggi di media aromaticità, mentre i formaggi freschi, invece, verrebbero sovrastati dalla dolcezza del miele.

VINO: formaggi di bassa intensità aromatica: vini bianchi secchi; formaggi di medio bassa a media intensità aromatica: vini rossi d’annata; formaggi di media o medio elevata intensità: vini rosso invecchiati; formaggi di elevata intensità aromatica: vini liquorosi, passiti.

 

Ecco… Seguendo i 7 consigli del tagliere perfetto, non potrete di certo deludere i vostri ospiti! Non vi resta che gustarlo in compagnia… Buon appetito!

 

 

2 pensieri riguardo “Come preparare il tagliere perfetto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...