Il Latte: Vaccino, di Capra e di Bufala

pexels-photo-236010

Quante ne sapete sul latte?

Si parla spesso di intolleranze e alternative a questa nutriente bevanda, oggi ci dedicheremo proprio ad un po’ di “cultura lattea” per sfatare qualche falso mito, scoprire le differenza tra le varie tipologie e capirne le peculiarità!

 

Il latte sta da sempre alla base dell’alimentazione dell’uomo ed è un prodotto che non viene consumato solamente liquido, ma viene sia trasformato dall’industria casearia sia usato all’interno di prodotti dolciari.

Le varietà di latte sono svariate: il latte vaccino, di bufala e di capra sono i più acquistati dai consumatori ma quali sono le peculiarità che li contraddistinguono?
Scopriamoli assieme!

Latte vaccino
Il latte vaccino è, senza ombra di dubbio, il più conosciuto e il più consumato. Rispetto agli altri tipi di latte presenta un livello di calcio maggiore e fa bene per avere ossa forti.
Come con il latte di bufala vengono creati molti tipi di formaggi, ma con il latte vaccino hanno un contenuto di grassi meno elevato.

Latte di Capra
Il latte di capra è ricco di sostanze nutritive ed è particolarmente consigliato per i bambini grazie alla sua alta digeribilità, pur avendo rispetto al latte vaccino ha un apporto calorico più alto.
Nel latte di capra, come quello vaccino e di bufala è contenuto il lattosio, anche se non nelle stesse quantità, risulta intatti più facilmente digeribile.

Latte di Bufala
Viene prodotto principalmente nelle zone meridionali. Il latte di bufala ha un quantitativo di proteine maggiore rispetto al latte vaccino ed è anche ricco di calcio e magnesio, ma allo stesso tempo ha anche una quantità di grassi maggiore.

Con tutti e tre questi tipi di latte è possibile realizzare buonissimi prodotti caseari, qui al caseificio Tomasoni li usiamo tutti per creare i nostri stracchini!

Voi quale preferite?

2 thoughts on “Il Latte: Vaccino, di Capra e di Bufala

  1. Amo da sempre i formaggi ,ma mi dispiace, quello di bufala no, non solo perché non mi piace molto il sapore, ma per un fatto etico, visto come sono trattati quegli animali. Sicuramente voi prenderete il latte di bufala da allevamenti qualificati e rispettosi degli animali e dell’ambiente, ma io non riesco proprio a consumarli.

    Liked by 1 persona

    1. Certo, i nostri collaboratori si compongono da allevatori certificati a pochi chilometri di distanza dal nostro caseificio e che rispettano non solo le leggi igenico-sanitari, ma anche i principi etici che tutelano gli animali!
      Grazie per il tuo commento e apprezziamo il tuo punto di vista.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...