Formaggi a colazione? Partiamo bene!

Scopri i benefici dei latticini a colazione

Non c’è niente di meglio che svegliarsi alla mattina con una bella colazione in grado di darci la giusta carica per affrontare la giornata.

Dobbiamo pensare che facendo un primo pasto mattutino, prendendoci il tempo giusto (almeno 15 minuti) e scegliendo gli alimenti più corretti, ci assicuriamo in media già il 20-30% dell’apporto calorico giornaliero e i nutrienti necessari per svolgere le nostre attività, dal lavoro allo sport.

Saltare la colazione è un grande errore perché potrebbe comportare sonnolenza, difficoltà di concentrazione ed ipoglicemia, perché l’organismo si vede obbligato a ricavare le energie e i nutrienti necessari da stress metabolici. È però fondamentale non abusare di troppi zuccheri, perché spesso lasciano posto alla fame e rischiano di causare un rapido aumento della glicemia. 

Qual’è, quindi, la formula giusta per una colazione corretta?

La ricetta perfetta si compone di carboidrati complessi, proteine e grassi, come una fetta di pane nero integrale o di segale, spalmata con uno strato di crema di nocciole o mandorle al 100% oppure latte, yogurt e/o formaggio fresco tipo ricotta, che provvedono a limitare il senso di sazietà e la glicemia, dato rivelato da uno studio dell’Università di Tel Aviv, presentato al meeting della Endocrine Society a Boston.

Avete mai provato la combinazione ricotta, frutta fresca e muesli? Il mix perfetto di proteine, vitamine e fibre che nella giusta quantità è ideale per partire con una marcia in più.

Una protagonista ideale per la colazione è la Ricotta con latte di Caseificio Tomasoni, azienda lattiero-casearia di Breda di Piave (TV): un prodotto soffice e gustoso consigliato per chi ama alimentarsi in modo sano ed equilibrato. Creata con solo latte veneto, è riconosciuta per la sua genuina e inconfondibile bontà.

Un’alternativa ancora più digeribile è la Ricotta con latte di capra Tomasoni, un formaggio fresco e cremoso caratterizzato da un gusto delicatamente dolce.

Fonte: Lattendibile, Assolatte

Latte di capra: conosci i segreti della sua digeribilità?

Leggero, digeribile e saporito, il latte di capra è diventato sempre più centrale nella nostra dieta quotidiana, affiancandosi alle altre varietà di latte, come quello vaccino, di bufala e di pecora ad esempio. 

Il latte di capra è diventato un valido alleato per la nostra alimentazione. È altamente digeribile innanzitutto, perché i suoi globuli lipidici (ossia le particelle di grasso che lo costituiscono) sono più piccole e quindi facilitano il lavoro dell’intestino. Inoltre, gli acidi grassi a catena corta del latte di capra sono costituiti da un numero inferiore di atomi di carbonio, che vengono assorbiti in poco tempo dalla mucosa intestinale e inviati successivamente al fegato con facilità. 

Oltre ad essere molto digeribile, il latte di capra contiene moltissime qualità nutrizionali. È ricchissimo di fosforo, calcio, potassio e non agevola l’aterogenesi, ossia il deposito dei grassi all’interno delle arterie e dei vasi sanguigni. 

Curiosità!

Il latte caprino possiede delle caratteristiche comuni al latte materno, come la presenza della taurina, un amminoacido che svolge diverse funzioni per l’organismo, favorendo ad esempio la sintesi della bile e rafforza il sistema immunitario. Grazie a questa somiglianza, il latte di capra genera difficilmente allergie ed è maggiormente accettato ed assorbito dal corpo umano, soprattutto quello dei più piccoli.

Anima leggera, sapore deciso

Il latte di capra non è solo un alimento che merita la nostra attenzione per il benessere del nostro organismo, ma anche per il gusto! Infatti i formaggi a base di latte di capra hanno un sapore più marcato, forte e deciso. Ideali quando accostati ad ingredienti che ne bilanciano la punta leggermente acida.

Il nostro Caseificio produce formaggi caprini da tre generazioni. Infatti quella di Tomasoni è una ricca offerta di proposte, come lo Stracchino di Capra, freschissimo e cremoso; il Soffio di Capra, una ricotta morbida e saporita; la Caciotta di Capra, bianca e profumata; ma anche il Primodì di Capra, un formaggio freschissimo e lievemente sapido e non poteva mancare il Capriccio di Capra, un formaggio semi-stagionato dal gusto inconfondibile e genuino.

Scopri qui tutti i nostri prodotti a base di latte caprino e lasciati stupire dalla loro fantastica leggerezza.

I latticini fanno bene, lo dice un nuovo studio!

Molte volte latte e derivati sono additati senza basi scientifiche di essere causa delle più svariate patologie. Le false informazioni diffuse su Internet portano molte persone a fare delle scelte radicali senza vedere l’altro lato della medaglia.

Ad essere causa di questo fenomeno sono sicuramente anche le mode alimentari che influenzano le scelte di acquisto e quindi di consumo facendo selezionare alcuni alimenti a discapito di altri, questa però è una scelta che deve essere fatta con estrema cautela e deve essere presa su consiglio di esperti.

I latticini sono alcuni degli alimenti che stanno subendo molte ripercussioni per questi motivi: vengono esclusi dai cosiddetti “falsi intolleranti” per esempio, ossia coloro che credono di aver sviluppato un’intolleranza verso il lattosio ma in realtà non hanno eseguito nessun test che lo provi, o coloro che si sono affidati a siti Internet contro il latte e i derivati accusandoli di apportare effetti negativi sulla salute.

Molti studi realizzati in tutto il mondo stanno fortunatamente confutando queste teorie. Tra questi studi, Assolatte ci ha evidenziato il recentissimo studio condotto su oltre 17mila adulti in 5 continenti pubblicato sul British Medical Journal, una delle quattro riviste mediche generaliste più autorevoli.

Secondo la maxi-ricerca, che ha osservato per ben 9 anni i parametri di persone con età dai 35 ai 70 anni in tutto il mondo, coloro che assumono latticini sarebbero meno predisposti a manifestare ipertensione, diabete di tipo 2 e sindrome metabolica.

I benefici sono stati riscontrati in chi aveva consumato ampie varietà di latte, yogurt, burro e formaggi.

Questo studio ha scardinato molte delle accuse fatte ai latticini, mostrando ancora una volta che i preconcetti creati dai trend alimentari o dalle fake news diffuse su Internet non solo siano falsi, ma possano in realtà privare le persone di tutta una serie di vantaggi per la loro salute.

 

Per questo motivo noi di Tomasoni abbiamo intrapreso questa sfida: vogliamo diffondere informazioni veritiere. Non ci dovremmo privare di alimenti vantaggiosi per il nostro benessere senza esserci informati da fonti competenti e certificate. Sembra una scelta da poco ma ha un peso importante sulla nostra salute. Scegliamo sempre consapevolmente!

Fonte: Assolatte

5 ricette a base di ricotta ideali per l’estate

L’estate è appena iniziata, portando con sé il caldo, il sole che accende l’azzurro del cielo, la vitalità ma soprattutto l’entusiasmo. La voglia di ripartire, di ritornare a sorridere, di condividere, di stare bene, ma questa volta insieme.

L’estate è molto più che una stagione, incarna ricordi d’amicizia, momenti di vacanze indimenticabili trascorsi in famiglia in cui ci si tuffava a piedi pari in nuove esperienze e nuove emozioni. Questa stagione più di qualsiasi altra rappresenta la condivisione.

Ad essere partecipe e spesso protagonista di questi momenti unici è proprio il cibo. I sapori sono infatti ciò che spesso ci trasporta con la mente a particolari attimi del passato. In questo articolo abbiamo raccolto cinque ricette facili e sfiziose a base di ricotta, una preziosa alleata per soddisfare la voglia di bontà e di freschezza nei caldi mesi estivi.

Ecco le cinque proposte che abbiamo selezionato per voi per questa estate 2020, adatte a grandi e a piccini che amano il buon cibo. Speriamo che i loro sapori possano farvi rivivere momenti del passato che avevate dimenticato o che, invece, possano essere l’occasione per crearne di nuovi.

1. Sformato di asparagi verdi e Soffio di bufala

sformato-di-asparagi-verdi-e-ricotta-di-bufala-700x400

La prima proposta è un antipasto a base di verdure: gli asparagi. Delicati e deliziosi sono l’ingrediente perfetto per dare sfogo alla creatività. In questa ricetta gli asparagi si sposano con la dolcezza della ricotta di bufala Tomasoni, il Soffio di bufala, per creare un antipasto gustoso e nutriente. Ecco la ricetta preparata per noi dalla blogger Fior di Cappero.

Ingredienti
• 400 g di Soffio di bufala Tomasoni fresca
• 2 mazzi di asparagi verdi (circa 800 g)
• 5 fettine di speck
• 4 uova
• 3 cucchiai di yogurt greco
• 1 scalogno
• 1 foglia di alloro
• olio extravergine di oliva
• burro
• limone
• sale
• 12 uova di quaglia

Preparazione
Pulite, lavate con cura gli asparagi e fateli lessare in acqua bollente, leggermente salata e aromatizzata con una foglia di alloro e un filo di olio per 10 minuti. Scolateli, passateli subito in acqua fredda per fermare la cottura e mantenere brillante il loro colore. Tagliate le punte di asparagi e mettetele a marinare con dell’olio di oliva, delle bacche di pepe rosa e qualche goccia di limone. In una padella fate rosolare un cucchiaio di olio con lo scalogno affettato, e lo speck tritato; aggiungete i gambi degli asparagi tagliati a tocchetti e lasciate insaporire per qualche minuto. Mettete tutto in un frullatore e riducete in purea.

Trasferite questa crema di asparagi in una ciotola, amalgamate la ricotta Soffio di bufala Tomasoni (meglio se passata al setaccio), lo yogurt, le uova e il sale.

Imburrate gli stampini monoporzione (o un unico stampo, tipo plumcake o budino da circa 1 lt) e versate il composto di asparagi. Cuocete in forno caldo a 160° C per circa 35 minuti (50′ se stampo intero).

Sfornate gli sformatini e servite decorando con qualche foglia di insalata e le punte di asparagi marinate.

2. Insalata di grano saraceno, sedano, pera, noci e Soffio di Bufala Tomasoni

INSALATA_GRANO_SARACENO (7)

Un piatto fresco, ricco di sapori e veloce da preparare. L’abbinamento tra il gusto pieno del Soffio di bufala, il sapore deciso delle noci e delle olive unito alla freschezza del sedano e delle pere è la combinazione perfetta per un pranzo o una cena all’insegna della bontà ma anche del benessere.

Ingredienti per 2 persone
200 grammi di grano saraceno cotto
100 grammi di Soffio di Bufala – Tomasoni
1 cuore di sedano
1 pera William rossa
10 gherigli di noce
10 olive nere
olio di oliva extra vergine q.b
sale e pepe q.b. 

Preparazione
Fate cuocere il grano saraceno in abbondante acqua salata.
Scolate e fate intiepidire.
Tagliate il cuore di sedano a rondelle e tagliate la pera a cubetti.
Mettete il grano in una ciotola, aggiungete il sedano, la pera, i gherigli di noce tritati, le olive ed il Soffio di Bufala tagliato a cubetti.
Condite con un filo di olio di oliva extra vergine, sale e pepe.

Mescolate delicatamente e servite.

 

3. Bigoli con pesto di fave e Soffio di bufala

BIGOLISOFFIOBUFALA

Questa terza proposta è un primo piatto gustoso e creativo, una ricetta per variare ai soliti primi piatti. Questi bigoli vengono abbinati ad un pesto di fave, legumi che apportano buone dosi di ferro e vitamina C, e al Soffio di latte Tomasoni per donare ancora più cremosità e freschezza. Ecco la ricetta ideata da Ilenia Bazzacco del blog Timo e Vaniglia.

Ingredienti
• 320 g di bigoli
• 400 g di fave
• 2 confezioni di Soffio Caseificio Tomasoni
• 1 scalogno
• 1 ciuffo di prezzemolo fresco
• Olio extravergine d’oliva
• Sale e pepe q.b.
• 200 g di pane raffermo
• Polvere di peperoncino

Preparazione
Sbollentate in acqua leggermente salata le fave. Una volta cotte, con l’aiuto di una schiumarola, tuffatele in una ciotola con acqua e ghiaccio. Questo fermerà la cottura e manterrà le fave di un verde brillante. Mi raccomando di non buttare l’acqua di cottura che vi servirà poi per dare la giusta densità alla crema. Eliminate la buccia dalle fave, raccogliete la polpa nel bicchiere del frullatore. Tenete alcune fave da parte che poi potrete usare come guarnizione.

Aggiungete alla purea olio extravergine, una macinata di pepe e mezzo mestolo dell’acqua di cottura delle fave. Frullate alla massima velocità, fino ad ottenere un composto liscio e regola di sale.

Frullate fino a ridurre in briciole il pane insieme al peperoncino, quindi tostatelo in padella fino a farlo diventare croccante.

Cuocete i bigoli in acqua bollente salata per il tempo indicato sulla confezione. Una volta cotta, versatela nella padella insieme al Soffio di latte e a qualche mestolo di acqua di cottura della pasta stessa, aggiungete il pesto di fave e le fave intere.

Guarnite con le briciole di mollica al peperoncino.

 

4. Mattonella fragole e Soffio di latte

WEB6

Come quarta proposta un dessert freschissimo e gustoso. Una soluzione veloce, realizzabile con pochi ingredienti per finire in bellezza un pranzo o una cena di prima estate.

Ingredienti
• 300 gr biscotti a scelta
• 150 gr burro
• 400 gr Soffio di Latte Tomasoni
• 200 ml panna fresca
• 300 gr fragole + 3 fragole singole
• zucchero al velo

Preparazione
Sciogliete il burro e sbriciolate finemente i biscotti ed impastateli con il burro fuso. Rivestite uno stampo con carta forno e formate una base con l’impasto ottenuto. Mettete lo stampo in frigo.

Nel frattempo che la base si solidifica, tagliate a fettine le fragole lavate ed asciugate. Montate la panna fresca e unitela delicatamente alla ricotta Soffio di Latte Tomasoni, aggiungete lo zucchero a velo a piacere. Una volta tolto lo stampo dal frigo, trasferite la base di biscotti su un piatto e create un primo strato con le fettine di fragole, formate un altro strato con il composto di ricotta. Continuate formando strati fino a esaurire le fragole e finite con uno strato di ricotta.

Decorate con le tre fragole intere. Lasciate riposare in frigo e servite freddo.

 

5. Pancakes al Soffio di Bufala con sciroppo ai frutti rossi

pancakes-alla-ricotta-di-bufala-con-sciroppo-ai-frutti-rossi

Un’ultima ricetta ideale sia per la colazione sia come snack. Semplici, realizzabili in pochi minuti, i pancakes a base di Soffio di bufala Tomasoni sono soffici e delicati e possono essere farciti con i più svariati abbinamenti, sia dolci che salati. In questa versione li proponiamo abbinati ad una freschissima purea di frutti rossi, il giusto mix per una colazione o snack estivi che concilia bontà e benessere.

Ingredienti
250 gr Soffio di bufala Tomasoni
150 ml latte intero
100 gr farina
2 uova
1 cucchiaino di lievito
sale
marmellata ai frutti di bosco

Preparazione
Nel frullatore inserite tutti gli ingredienti: il Soffio di bufala, le uova intere, il sale, la farina, il latte e infine il lievito. Mescolate bene e lasciate riposare 10 minuti.

Riscaldate una padella antiaderente leggermente imburrata (una noce di burro) e versate un mestolo di composto. Quando vedete le bollicine su un lato, giratela e cuocetela da entrambe le parti. Procedete con tutto il composto.

Quando saranno pronte preparate uno sciroppo aggiungendo un po’ di acqua alla marmellata di frutti rossi. La consistenza sarà più liquida e sciropposa. Versate sui pancake e potete farcirle sia in versione dolce che salata.

 

Queste sono le cinque ricette a base di ricotta pensate per voi per affrontare la stagione estiva, e ora?

Ora tocca a voi, basta scegliere! 😊

Flan di zucca con crema di stracchino

Per rendere speciale la vostra domenica di avvento o i giorni più importanti delle vostre festività perché non portare a tavola un delizioso antipasto?
Il flan di zucca con crema di stracchino saprà accontentare grandi e piccoli accontentando anche i palati più esigenti.
Un morbido tortino alla zucca su un letto di crema di formaggi Tomasoni, castagne e melagrana, assolutamente da provare!

Continua a leggere “Flan di zucca con crema di stracchino”

Gnocchi arrostiti con cuore di caciotta e latteria al tartufo

Avete già preparato l’albero di Natale? Secondo la tradizione, se non lo avete ancora fatto, ora è arrivato il momento, prima però radunate la famiglia per un pranzo speciale.
Potrete divertivi insieme ai bambini che vi aiuteranno a realizzare gli gnocchi e con le loro manine potranno nascondere il pezzetto di formaggio all’interno. A dare carattere al piatto ci sarà la crema di latteria al tartufo, dal gusto stagionato ottimo per chi ama i tartufi neri italiani.

Continua a leggere “Gnocchi arrostiti con cuore di caciotta e latteria al tartufo”

Naked Cake con Casatella Trevigiana Dop

Nel mese di Dicembre abbiamo deciso di accompagnarvi all’arrivo del Natale regalandovi delle ricette particolari che ci aiuteranno a ricreare il giusto spirito natalizio. Quelle che ha realizzato per noi Ilenia Bazzacco, sono ricette che scaldano il cuore e fanno stare bene le persone che le assaggiano, oltre a divertire chi vuole provare a  cimentarsi in cucina. Abbiamo chiamato questa nuova rubrica dell’avvento: Un bianco Natale…con Tomasoni”  leggetela, trovate l’ispirazione e provate a cucinare magari con chi vi sta vicino… dedicatevi del tempo da trascorrere insieme.

Continua a leggere “Naked Cake con Casatella Trevigiana Dop”

Rete4: Ricette all’Italiana al Caseificio Tomasoni – puntata del 30.10.19

Se avete perso la puntata del 30 ottobre di Ricette all’Italiana, il programma di Rete4 con Anna Moroni e Davide Mengacci, potrete rivederla cliccando questo link ▶️ Puntata 30 ottobre Ricette all’Italiana

Continua a leggere “Rete4: Ricette all’Italiana al Caseificio Tomasoni – puntata del 30.10.19”

Cappuccino di melanzane con mousse di robiola e timo

Avete voglia di un cappuccino, ma non sono più le 8 del mattino?
Ecco l’alternativa salata di Ilenia Bazzacco, molto gustosa ed elegante, dove anche l’occhio vuole la sua parte.

Continua a leggere “Cappuccino di melanzane con mousse di robiola e timo”

I formaggi Tomasoni su Rete 4 “Ricette all’Italiana”

Dopo il servizio speciale su La7 i formaggi Tomasoni tornano in tv, questa volta su Mediaset Rete 4, protagonisti del programma di Davide Mengacci e Anna Moroni “Ricette all’Italiana”. 

Continua a leggere “I formaggi Tomasoni su Rete 4 “Ricette all’Italiana””